NOTIZIE

In vigore l’accordo attrezzature: nuovi chiarimenti dal Ministero

Il 12 marzo 2013, un anno dopo la pubblicazione sulla G.U., è entrato in vigore l’Accordo tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano concernente l’individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, in attuazione dell’art.73, comma 5, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n.81 e successive modifiche ed integrazioni. Ai sensi del suddetto Accordo, “i lavoratori che all’entrata in vigore dell’accordo sono incaricati dell’uso delle attrezzature devono effettuare i corsi entro 24 mesi dalla sua entrata in vigore” cioè entro il 12 marzo 2015.

La formazione già erogata potrà essere riconosciuta quale credito formativo pregresso qualora si possa documentalmente attestare che il lavoratore abbia frequentato in via alternativa:

a) corsi composti di modulo teorico e pratico e con verifica di apprendimento di durata non inferiore a quella prevista dall’Accordo;

b) corsi composti di modulo teorico e pratico e con verifica di apprendimento di durata inferiore a quella prevista dall’Accordo, se integrati entro il 12 marzo 2015 dall’aggiornamento (indicato al punto 6 Accordo);

c) corsi senza verifica di apprendimento, di qualsiasi durata, se integrati entro il 12 marzo 2015 dall’aggiornamento (indicato al punto 6 Accordo) e da verifica di apprendimento.

Inoltre “l’abilitazione deve essere rinnovata entro 5 anni dal rilascio dell’attestato previa verifica di un corso di aggiornamento della durata minima di 4 ore”.

Con la Circolare n. 12 dell’11 marzo 2013, il Ministero del lavoro fornisce chiarimenti in merito all’applicazione dell’Accordo.

Per maggiori approfondimenti è possibile consultare la Circolare.

free pokerfree poker
Copyright © 2012 Igeam S.r.l.